venerdì 25 novembre 2011

MRS DOUBTFIRE- MAMMO PER SEMPRE (Mrs. Doubtfie), 1994


Regia di Chris Columbus, con Robin Williams ( Daniel Hillard/Mrs Doubtfire), Sally Fiels( Miranda), Pierce Brosnan ( Stuart),Matthew Lawrence ( Chris), Mara Wilson ( Natalie), Lisa Jakub( Lydia).

I coniugi Daniel e Miranda Hillard divorziano, e come nella maggior parte di questi casi i tre figli Lydia, Chris e Natalie vengono affidati alla madre, e possono trascorrere col padre i fine settimana.
Tutto ciò pesa molto sia ai bambini che a Daniel, che ama moltissimo i suoi figli e mal sopporta la separazione da loro; così, approfittando del fatto che è rimasto disoccupato,quando scopre che Miranda sta cercando una tata cui affidare i ragazzi e la casa mentre lei lavora, ha un’idea geniale: con una  buona dose di trucco e tanta pazienza si trasforma in Mrs Doubtfire, irreprensibile governante di stampo inglese, severa ed efficiente ma anche affettuosa e saggia: sia i ragazzi che Miranda finiscono per affezionarsi tantissimo a lei, considerandola una di famiglia…

Tratto dal romanzo UN PADRE A ORE (1993 ) di Anne Fine, è un film divertente e serio insieme, che tratta in modo assolutamente non banale il problema più grande che porta con sé il divorzio: lo sfascio di una famiglia e le conseguenze sul rapporto genitori- figli.
In questo caso abbiamo due fronti completamente opposti: Daniel è il tipico padre affettuoso, giocherellone e permissivo che ama i suoi figli ma inizialmente non sa imporsi, non sa usare un minimo di autorità e delega quindi tutto alla moglie Miranda,una tipica mamma che oltre a essere donna in carriera si trova a dover gestire quasi per intero il peso della situazione familiare,e a dover fare anche la parte della “cattiva”cioè a dover imporre regole e disciplina ai figli.
Quando la situazione non regge più, Daniel è costretto a fare i conti con la dura realtà e comincia a capire cosa vuol dire davvero farsi carico dell’educazione di tre figli e di tutta una famiglia;e paradossalmente lo capirà nei panni femminili di Mrs Doubtfire, la fidata e integerrima governante da cui si traveste per poter stare più tempo coi figli; praticamente il suo alter ego femminile, che lo aiuterà a responsabilizzarsi e a crescere.
Robin Williams è davvero straordinario nel doppio ruolo di Daniel e di Mrs Doubtfire, divertentissimo ma che mantiene una certa serietà che permette allo spettatore di capire e seguire la maturazione del personaggio senza lasciarsi sviare dalla irresistibile vena comica dell’attore, così come ho trovato perfettamente in parte Sally Field nel ruolo di Miranda, donna energica e che deve farsi forza da sola; a tratti sembra acida ma la sua è solo diffidenza nei confronti dell’ex marito che per troppo tempo ha delegato a lei i compiti importanti.
Ho apprezzato soprattutto il finale, che offre sì un lieto fine, ma non un falso lieto fine che potrebbe offrire fase speranze nei confronti di giovani spettatori che vivono la stessa situazione; un lieto fine dove la situazione si aggiusta e si vive il più serenamente possibile,se le parti in causa si impegnano perché ciò sia possibile.
Il film ha vinto un Oscar per il miglior trucco.




Nessun commento:

Posta un commento