martedì 29 novembre 2011

Becoming Jane-Il ritratto di una donna contro(Becoming Jane), 2006




Regia di Julian Jarrold,con Anne Hataway (Jane Austen),Julie Walters (Mrs Austen),James McAfoy (Tom Lefroy),James Cromwell (Mr. Austen),Anna Maxwell Martin (Cassandra Austen),Maggie Smith (Lady Gresham).
Nel 1795 la giovane Jane Austen, figlia di un reverendo, vive nel suo paesino di campagna la comune vita di tutte le giovani inglesi di modesta famiglia dell’epoca.Il suo principale interesse è la letteratura, essendo una bravissima componitrice di brani in prosa pieni di ironia, e trascorre serenamente le sue giornate tra il sogno di diventare scrittrice e la famiglia, avendo un rapporto privilegiato in particolare con la sorella Cassandra.
Un giorno consce l’antipatico e snob Tom Lefroy, amico del fratello Henry, e sebbene tra i due inizialmente sia antipatia a prima vista, col tempo…



Sebbene questo film si dice che questo film sia tratto dalle lettere di Henry Austen,fratello di Jane,le fan della scrittrice sono avvisate:questo film altri non è che un mix di situazione e personaggi presi qua e là dai vari romanzi di Jane Austen, e poco modificati rispetto all’originale.Per capirci meglio: Cassandra= Jane Bennett,Mrs Austen= Mrs Bennett, Lady Gresham=Lady Catherine,Sir Wisley= Edward Ferrars, ecc.
Gli stessi protagonisti,Jane e Tom, ricalcano rispettivamente Elizabeth Bennett e Mr.Darcy in versione trasgressiva ..e di certo chi potrebbe immaginare un Darcy ispirato a un maleducato arrogante signorino che alla sua prima apparizione entra in salotto sbattendo la porta e interrompe senza scusarsi una riunione dove una persona sta leggendo?No, assolutamente io non mi sono lasciata ingannare…per il resto nulla da dire, la ricostruzione storica è perfetta e molto attenta alle consuetudini sociali quotidiane,ma per ogni appassionato che si rispetti impossibile non trovarsi davanti,in ogni scena,a molto più di un deja vu….
Peccato perché Anne Hataway mi è sembrata una Jane credibile.Sicuramente più dell’insulso protagonista maschile, che non riesce a dare credibilità all’uomo che avrebbe “ il condizionale è d’obbligo)ispirato Mr Darcy e altri personaggi indimenticabili.
Il mio consiglio?Se proprio volete, guardatelo..ma non per farvi un’idea della vita e delle opere di Jane Austen.Che vanno conosciute da fonte sicura, ovvero i suoi romanzi.

Tiziana

2 commenti:

  1. Non mi importa che sia la sua vita o meno, questo film per me è poesia pura. Come i romanzi di J.A.

    RispondiElimina
  2. Anche a me paice molto la Austen!

    RispondiElimina