giovedì 24 novembre 2011

La storia infinita (Neverending story), 1985


 Regia di Wolfgang Petersen, con Barrett Oliver (Bastian), Noah Hataway(Atreyu),Tami Stronach (Imperatrice Bambina).

L’adolescente Bastian, orfano di madre e trascurato dal padre, si consola leggendo libri e immaginando di vivere fantastiche avventure di cui è protagonista insieme a coraggiosi guerrieri e creature magiche.
Un giorno mentre legge in soffitta un antico libro, si ritrova catapultato all’interno del romanzo stesso, intitolato LA STORIA INFINITA: nel reame di Fantasìa il Nulla trama per portare via il trono all’Imperatrice bambina e Bastian deve aiutare il guerriero Atreyu a sconfiggere il nemico…

Tratto dall’omonimo romanzo(1979) di Michael Ende, è uno dei capostipiti del genere fantasy, che oggi prolifera e va tanto di moda.
Sicuramente un film notevole a livello di effetti speciali, è anche il film tedesco moderno più famoso, anche se Hollywood se ne appropriò subito.
Certamente ancora oggi adatto a grandi e piccoli, vista anche l’assenza di violenza: ci sono i nemici, le battaglie, i cattivi, ma tutto rientra a livello della fantasia più classica, con in più un messaggio – non so quanto istruttivo, visto come vanno le cose!-. “Chi smette di sognare muore”.
A livello di interpretazioni nulla da dire, tutti gli attori ricoprono bene le loro parti, anche se trovo che i personaggi che rimangono più in mente sono quelli fantastici, come il drago volante Falcor, o il mostro Mangiaroccia.
Del resto tra i giovani attori non mi pare che qualcuno abbia continuato una soddisfacente carriera cinematografica( l’interprete di Bastian è morto lo scorso anno a 32 anni).
Famosa la colonna sonora, composta da Giorgio Moroder, con il brano “Neverending story”, di Limahl, entrato nel 1985 nelle classifiche di tutto il mondo.
A dire la verità, nonostante la fama e i milioni di ammiratori, l’unico a fare fuoco e fiamme fu proprio l’autore del romanzo, che rimase talmente disgustato dal film al punto da far togliere il suo nome dai titoli, e rilasciare questa dichiarazione in una conferenza stampa: “auguro la peste ai produttori. M'hanno ingannato. Quello che mi hanno fatto è una sozzura a livello umano, un tradimento a quello artistico”.
Insomma,,,proprio non gli è piaciuto! ;)
il film ha avuto due seguiti: LA STORIA INFINITA 2(1990), e LA STORIA INFINITA 3 (1994),nessuno dei due memorabile come il primo.







Nessun commento:

Posta un commento