sabato 26 novembre 2011

CHE PASTICCIO, BRIDGET JONES! (Bridget Jones: The Edge of the reason), 2004


Regia di Beeban Kidron,con Renee Zellwegger ( Bridget Jones),Colin Firth ( Mark Darcy),Hugh Grant( Daniel Cleever),Jim Broadbent( Mr.Jones).

Ritorna la simpatica Bridget, ora fidanzata felicemente col bel Mark Darcy e lanciata donna in carriera:potrebbe la vita andare meglio?Sì, potrebbe:infatti non tutto è rose e fiori, complice un demonietto verde che si chiama gelosia,incarnato soprattutto nella nuova, bellissima e giovanissima segretaria di Mark, e nel ritorno a sorpresa dello spregiudicato e apparentemente pentito, ma comunque sempre affascinante Daniel,ex capo ed ex fiamma di Bridget,che si ripropone di insediare la nostra eroina facendo leva sul fatto di essere stato assunto nella stessa stazione televisiva e, oltretutto,di esserle stato affiancato nella conduzione di un uovo programma tv, che prevede addirittura un reportage dalla Tahilandia…

Tratto dall’omonimo romanzo di Helen Fielding (1999),è un seguito simpatico ma un poco inferiore al primo film ( e anche al libro, di cui sono state eliminate varie situazioni): vi sono situazioni già ripetute (tipo la scazzottata tra Daniel e Mark:va bene l’antipatia, ma questi si devono menare tutte le volte che si incontrano?!),e il ritmo è molto più veloce,molto più adatto a un videoclip che a un film.bridget-jones-1
Sugli attori nulla di particolare da dire:tutti e tre interpretano i loro personaggi esattamente come nel primo film, e questo non mi è dispiaciuto anche se in molti probabilmente lo considererebbero un difetto,cercando magari una crescita dei personaggi:ma io ritengo che sia meglio un bel personaggio che non cambia piuttosto che uno che magari cambia in peggio!
Ragion per cui anche sulle performance degli attori c’è poco da dire,se non che riescono a rendere il film gradevole quasi quanto il primo episodio,con molte gag basate sugli equivoci(la più sorprendente quella sulla segretaria di Mark di cui Bridget è gelosa).
Da vedere,ma solo se si è molto gradito il primo.
Noticina: però almeno il manifesto avrebbero potuto cambiarlo!


 

Nessun commento:

Posta un commento