sabato 26 novembre 2011

I FRATELLI GRIMM E L'INCANTEVOLE STREGA (The brothers Grimm), 2005

1143_big
Regia di Terry Gilliam,con Heat Ledger (Jakob Grimm),Matt Damon (Wilhelm Grimm),Monica Bellucci( la regina dello specchio),Lena Hadey (Angelica).

Nella Germania da poco occupata da Napoleone, i fratelli Jacob  e Wilhelm Grimm si godono la vita fingendosi esorcisti e cacciatori di demoni. Tra i due, però, spesso nascono dissapori: Wilhelm è razionale e ama spassarsela, Jacob è introverso, sognatore e gli piace fantasticare scrivendo fiabe. I due sono però scoperti dalle autorità francesi che tuttavia riconoscono la loro abilità nell'inganno e li costringono a risolvere il mistero di Marbaden, piccolo villaggio nei pressi di una foresta, dove sono scomparse dieci bambine. Come i francesi, i due sono convinti che dietro la vicenda si nasconde un gruppo di abili impostori…

In linea con lo stile visionario ed eccentrico di questo regista, il film ha una trama a mio avviso abbastanza ingarbugliata(lo confesso, non amo questo tipo di cinema) che per scriverla sopra ho fatto copia-incolla da Wikipedia.
Come tutti sanno i fratelli Grimm sono da secoli tra i più celebri e amati autori di fiabe(ricordiamo BIANCANEVE, HANSEL E GRETEL, I TRE PORCELLINI, RAPERONZOLO, GIACOMINO E IL FAGIOLO MAGICO, più alcune versioni di CENERENTOLA  e LA BELLA ADDORMENTATA NEL BOSCO, originariamente scritte da Charles Perrault). I due fratelli per scrivere le loro fiabe si ispirarono a varie leggende della Germania, che raccolsero girando per il Paese e parlando con i popolani.
La trama del film riprende questi e ricama una storia avventurosa dove i due fratelli, prima ancora della fama, sono soliti affrontare misteri, fantasmi, personaggi che, come chiunque può notare, sono ripresi dalle loro celebri fiabe. Un’epico scontro tra realtà e fantasia quindi,anche se le situazioni si susseguono senza alcuna continuità o collegamento;alla fine appare un’accozzaglia di storie. Insomma si corre un po’ troppo con la fantasia, e sinceramente non apprezzo questo tipo di operazioni quando riprendono personaggi realmente esistiti, nonostante il film per fortuna non abbia pretese biografiche ma solo quella di raccontare una storia originale.
Se vogliamo il merito principale di questo film sta nello fornire alcune belle prove d’attori, soprattutto(con stupore) un’ironica e affascinante Monica Bellucci nel ruolo della Strega cattiva- e chi i conosce sa bene che non apprezzo molto quest’attrice, quindi non sono certo di parte…-, e la coppia Heath Ledger nei panni dello scanzonato Jacob e Matt Damon in quelli dello scettico Wilhelm, due attori funzionanti e divertenti nella parte di simpatiche canaglie che alla fine però si accorgeranno di avere ragione su molte cose…
Piccola segnalazione: i costumi sono stati realizzati dai costumisti italiani Gabriella Pescucci e Carlo Poggioli.
Da piccola ricordo di aver visto un film simile, che però narrava la vera storia dei fratelli Grimm, io l’ho apprezzato più di questo e mi piacerebbe rivederlo, quindi colgo l’occasione di lanciare un appello: conoscete il titolo di un film sui fratelli Grimm, un film vecchio, penso degli anni ’50?Se si contattatemi, grazie!
 
Tiziana



Nessun commento:

Posta un commento